Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Partecipazioni italiane a LISBOA 5L - Festival Internazionale di Letteratura e Lingua Portoghese

Data:

05/05/2021


Partecipazioni italiane a LISBOA 5L - Festival Internazionale di Letteratura e Lingua Portoghese

Partecipazioni italiane a LISBOA 5L - Festival Internazionale di Letteratura e Lingua Portoghese, organizzato dal Comune di Lisbona, con il sostegno dell'Ambasciata d'Italia in Portogallo e dell'Istituto Italiano di Cultura di Lisbona.

Il Festival Lisboa 5L, con la direzione artistica di José Pinho fondatore della libreria Ler Devagar e creatore di Folio, il festival letterario di Óbidos, si svolge dal 5 al 9 di maggio nel centro storico della città allo scopo di dare visibilità alle cinque dimensioni culturali che ispirano il nome dell’evento: la lingua, la letteratura, i libri, le librerie e la lettura.

La prima edizione del Festival Lisboa 5L era stata programmata lo scorso anno ma, a causa dell’emergenza pandemica, è stata rimandata al 2021 e presentata in edizione integrale, con un programma che include dibattiti, concerti, cinema, teatro di strada, esposizioni, eventi online e molto altro.

Nel Festival Lisboa 5L, l’Italia è rappresentata dall'editore Leonardo Taiuti, dal fisico Guido Tonelli e dalla filosofa Donatella Di Cesare.

- Venerdì, 7 maggio alle ore 16.00
Sala Bernardo Sassetti, Teatro São Luiz
Rua António Maria Cardoso, 38 Lisboa

Dibattito "Livrarias na rua. Autonomia e resistência das livrarias independentes"

Modera: Jorge Carrión (Spagna) | Partecipano: Leonardo Taiuti (Italia, online), Guillaume Husson (Francia), Jesús Trueba (Spagna), José Pinho (Portogallo)

La recente crisi pandemica ha evidenziato la fragilità del tessuto economico e sociale delle città. Nell'intrico di strade che formano i suoi quartieri, le librerie sono il suo cuore pulsante. Minacciate, oggi più che mai, dalla concorrenza dei colossi delle vendite online, le librerie indipendenti hanno dovuto armarsi e unirsi per proteggere la loro sopravvivenza. Partecipano alla tavola rotonda i rappresentanti di quattro associazioni di librai indipendenti di diversi paesi d'Europa, per confrontarsi sull'importanza di preservare un mondo a rischio di estinzione.

Leonardo Taiuti è co-founder delle Edizioni Black Coffee, casa editrice indipendente specializzata in letteratura nordamericana contemporanea. Traduttore dal 2007, ha tradotto opere di autori come Don DeLillo, Mark Danielewski, Aleksandar Hemon, John Freeman, William T. Vollmann, Joy Williams, Chuck Klosterman, Naomi Klein, e Kiese Laymon. Fra i suoi numerosi progetti, il più recente è "Bookdealer", il primo negozio online italiano dedicato a sostenere finanziariamente le librerie indipendenti.

- Sabato, 8 maggio alle ore 15.00
Auditorio del Museu da Farmácia
Rua Marechal Saldanha, 1 Lisboa

Dibattito "Falando claro. A literatura encontra a ciência"

Modera: João Lavinha | Partecipano: António Amorim, Guido Tonelli (in presenza), Rui Tavares

Dibattito sul rapporto, non sempre facile e lineare, fra letteratura e scienza: in che modo lo stile letterario si può sposare a quello della divulgazione scientifica, per creare una letteratura accessibile e allo stesso tempo informativa?

Guido Tonelli, fisico del CERN e professore all'Università di Pisa, è uno dei protagonisti della scoperta del bosone di Higgs. Ha ricevuto il premio internazionale Fundamental Physics Prize, il premio Enrico Fermi e l'onorificenza di Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana. È autore di diverse opere di divulgazione scientifica, fra le quali la più recente è il best-seller "Genesi. Il grande racconto delle origini", tradotto in 16 lingue e pubblicato in tutto il mondo.

- Domenica, 9 maggio alle ore 16.30
Auditorio del Museu da Farmácia
Rua Marechal Saldanha, 1 Lisboa

Dibattito "O outro: presença e ameaça"

Modera: Patrícia Fernandes | Partecipano: Jean-Luc Nancy, José Gil, Boaventura de Sousa Santos, Donatella Di Cesare (online)

Dibattito sul tema, sempre più attuale, dell’ “Altro”, visto come una minaccia alla nostra incolumità, e sul modo in cui la pandemia ha cambiato la nostra relazione con le persone che ci circondano.

Donatella Di Cesare è filosofa, saggista e editorialista. È docente di Filosofia Teoretica all'Università La Sapienza di Roma. Collabora con numerosi giornali e riviste, tra cui L'Espresso, Il Manifesto, La Stampa. I suoi ultimi libri pubblicati in Portogallo sono: Vírus Soberano. A Asfixia Capitalística (2020) e O Tempo da Revolta (2021).

 

Per tutti gli eventi l'accesso è gratuito, nei limiti della capienza delle sale o con prenotazione previa. Per ulteriori informazioni https://lisboa5l.pt/

Foto Leonardo Taiuti ©DR
Foto Guido Tonelli ©A. Frediani
Foto Donatella Di Cesare ©DR

Informazioni

Data: Da Mer 5 Mag 2021 a Dom 9 Mag 2021

Organizzato da : Comune di Lisbona

In collaborazione con : Istituto Italiano di Cultura

Ingresso : Libero


Luogo:

Auditório do Museu da Farmácia, Cinema Ideal, Cineteatro Capitólio, Livraria Snob / Brotéria, São Luiz Teatro Municipal

1811