Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

#IICSEMPRECONTIGO #51 | VIAGGIO NELLE REGIONI D'ITALIA - SICILIA #07

Data:

01/06/2020


#IICSEMPRECONTIGO #51 | VIAGGIO NELLE REGIONI D'ITALIA - SICILIA #07

VIAGGIO NELLE REGIONI D'ITALIA - SICILIA #07

La Sicilia è la settima tappa della rubrica settimanale "Viaggio nelle regioni d'Italia", un'isola dalla posizione strategica collocata al centro del mar Mediterraneo, una terra sorprendente, ricca di storia e tradizioni, in cui arte e cultura si intrecciano con meravigliose bellezze naturali. Dal mare alla montagna passando per campagne, vulcani e borghi marinari, sono davvero tanti i motivi per visitare la Sicilia. Come ebbe a esclamare Federico di Svevia, re di Sicilia “Non invidio a Dio il Paradiso, perché sono ben soddisfatto di vivere in Sicilia”.

Lacrime laviche, piane calcaree battute dal vento, lande assolate colore del bronzo: ognuna delle isole orna il litorale siciliano come un filo di perle orna il collo di una bella donna. Sono quattordici le figlie della Sicilia - l'isola più grande del Mediterraneo - per non parlare di Mozia che a volte la bassa marea unisce alla costa di Marsala. Quattordici paradisi d'incontaminata bellezza. La regione possiede ben 7 Siti Unesco: Villa romana del Casale a Piazza Armerina (1997); Valle dei Templi - Area archeologica di Agrigento (1997); Isole Eolie (2000); Città tardo barocche del Val di Noto: Caltagirone, Catania, Militello in Val di Catania, Modica, Noto, Palazzolo Acreide, Ragusa, Scicli (2002); Siracusa e la Necropoli Rupestre di Pantalica (2005); Monte Etna (2013); Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale (2015).
Le culture greca, romana, bizantina, musulmana, normanna, angioina, aragonese, catalana hanno lasciato segni, tracce architettoniche, capolavori d'arte, trasformando l'isola intera in un museo all'aperto unico al mondo.
La cucina siciliana fa parte di una cultura gastronomica regionale complessa ed articolata, che mostra tracce e contributi di tutte le culture che si sono stabilite in Sicilia negli ultimi due millenni. Dalle abitudini alimentari della Magna Grecia alle prelibatezze dei "Monsù" delle grandi cucine nobiliari, passando dai dolci arabi e dalle frattaglie alla maniera ebraica... tutto contribuisce a rendere varia la cucina siciliana. La lista dei prodotti tipici è lunghissima. Ogni provincia (e, in molti casi, ogni comune) ha una sua specialità e anche i nomi degli stessi alimenti variano di zona in zona. È universalmente conosciuta la granita siciliana come prodotto comune a quasi tutte le province e pregiato nella zona di Acireale. Meno conosciute sono altre due bevande dall'aspetto di latte: l'orzata (dolce) e il latte di mandorla (dolce-amaro). Tra i prodotti salati, sono molto diffusi prodotti presentati nella cosiddetta tavola calda, con gli arancini (o arancine) come punta di diamante di questa categoria. Tipiche del palermitano sono le panelle, le crocchè (crocchette di patate) ed il pani cà meusa (pane con la milza). Ci sono poi molti piatti legati alle melanzane, come la caponata, la parmigiana e la pasta alla norma, i scacci, focacce di grano duro con ripieno a base di prezzemolo, oppure cavolfiori o pomodori, vere e proprie torte salate. Anche il pesce, in molte varietà, è un alimento importante della cucina siciliana e in questo settore molto famoso è il pesce stocco alla messinese. Tipico del trapanese è il cuscus piatto principale della tradizione gastronomica del sud del Mediterraneo, ma contrariamente al resto dei paesi del Maghreb, dove invece è di solito a base di carne, è preparato con il pesce. Tra i dolci tipici della regione non sono da dimenticare i cannoli e la cassata (dal sito www.turismo.it).

PASSIONE ITALIA dal sito del TOURING CLUB ITALIANO

Le spiagge più belle della Sicilia: provincia di Messina (con le isole Eolie) segui il link ►►►

Isole Egadi: che cosa fare a Favignana e Marettimo segui il link ►►►

Le spiagge più belle della Sicilia: province di Catania e Siracusa segui il link ►►►

Le spiagge più belle della Sicilia: province di Palermo e di Trapani segui il link ►►►

Le spiagge più belle della Sicilia: province di Ragusa e Agrigento segui il link ►►►

Dodici foto che vi faranno innamorare di Piraino, in Sicilia segui il link ►►►

Cinque cose da fare se andate in vacanza a Catania e dintorni segui il link ►►►

PAESI CHE VAI. Il territorio italiano e la sua storia

Video di alcune città della Sicilia dal sito di RAIPLAY

Il territorio declinato nei suoi molteplici aspetti e risorse: la storia, l'arte, l'architettura, i siti archeologici, i monumenti, la cultura, le tradizioni, gli usi e i costumi popolari, l'ambiente, le risorse naturali, le specialità enogastronomiche, le peculiarità dell'ingegno e del talento italiano.

PALERMO Se mala segnoria, che sempre accora | li popoli suggetti, non avesse | mosso Palermo a gridar: "Mora, mora! (Dante Alighieri, Divina Commedia, Paradiso, canto VIII, v. 73-75)

Un viaggio poetico per le vie di Palermo, da Palazzo Butera a Palazzo dei Normanni, a Piazza Pretoria con la sua splendida fontana, a Piazza dei quattro canti, alla Cattedrale, capolavoro della fusione dei generi architettonici, per poi raggiungere villa Palagonia a Bagheria, alle pendici di Monte Pellegrino, che il grande regista Luchino Visconti aveva scelto per rappresentare la "Villa Salina" del romanzo "Il Gattopardo". Ma questa terra regala anche sapori e profumi indimenticabili: come quello dei mandarini, una delle produzioni tipiche di questo tratto di costa, in particolare la produzione di mandarini tardivi, una speciale varietà di frutto che matura più tardi, e quindi usando più tempo, per regalarci dei frutti dolcissimi. E parlare di Palermo significa anche assaggiare uno dei sapori più tipici di questa città, quello dell'arancina.

Segui il link per i video ►►► ►►►

SIRACUSA O Siracusa, o tu grande città, Santuario di Marte, del Nume di guerra, nutrice beata d'eroi, di validi in guerra corsieri, io giungo da Tebe opulenta, recandoti un canto che della rombante quadriga t'annunzi il trionfo. (Pindaro, Pitica II, vv. 1-11)

Siracusa, "la più grande e la più bella città greca", come la descrisse Cicerone, situata sulla costa sud-orientale siciliana, essa incanta con un tesoro artistico e naturale assai variegato e inestimabile, per cui l'Unesco ha di fatto riconosciuto la città – insieme alla vicina Necropoli campestre di Pantalica – Patrimonio dell'Umanità. La splendida città siciliana è stata culla di artisti e filosofi del calibro di Platone e Caravaggio e diede i natali al geniale inventore Archimede e a Santa Lucia.

Segui il link per i video ►►► ►►►

CATANIA Giusto è che questa terra, di tante bellezze superba, alle genti si addìti e molto si ammiri, opulenta d’invidiati beni e ricca di nobili spiriti. (Tito Lucrezio Caro, De rerum natura)

Alla scoperta di Catania, in cui l'esuberanza dello stile barocco padroneggia con tutta la bellezza delle sue costruzioni. Proprio per questo motivo è stato conferito il titolo di patrimonio UNESCO a molti dei suoi monumenti.

Segui il link per il video ►►►

AGRIGENTO Te invoco, città di Persèfone, città la più bella fra quante albergo son d'uomini, o amica del fasto, che presso Agrigento ferace di greggi, ti levi su clivo turrito. (Pindaro, Pitica XII, 1-3)

Agrigento, antico comune originario dalla Magna Grecia, oggi abitato da 60 mila agrigentini detti anche girgentani, è stata la più importante città greca della Sicilia che contava, all’apice del suo splendore, più di 300 mila abitanti. I suoi resti sono maestosi e imponenti, distesi in una “Valle” che l’Unesco, nel 1997, ha dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Segui il link per il video ►►►

ACIREALE Il mare non ha paese nemmeno lui ed è di tutti quelli che lo stanno ad ascoltare di qua e di là dove nasce e muore il sole. (Giovanni Verga, I Malavoglia, 1839)

Viaggio tra i gioielli del centro storico di Acireale, limpida manifestazione del tardo barocco siciliano che, in un tripudio di luce, pervade la città. E, indagando le antichissime origini di Acireale che affondano le proprie radici nel mito, si racconterà, con il consueto linguaggio fiabesco, la leggendaria storia d'amore di Aci e Galatea, un percorso emozionante che condurrà anche nella vicina Aci Castello. Ma non è tutto. Lungo il viaggio si curioserà tra le eccellenze del territorio, alla scoperta dei segreti dell'unico amaro che si ispira al frutto siciliano più famoso: l'arancia. E, proseguendo nell'affascinante universo delle ricchezze siciliane, si parlerà del pistacchio di Bronte, principale risorsa economica del vasto territorio etneo. E, infine, con un veloce balzo che da est a ovest percorrerà l'intera costa settentrionale, si esploreranno le ricchezze di Favignana, incantevole isola dell'arcipelago delle Egadi.

Segui il link per il video ►►►

NOTO Andate a Noto, datemi retta… questo è un luogo che, se uno capita, resta ammaliato, intrappolato e felice, chi lo muove più. (Gesualdo Bufalino)

Noto, acclamata capitale del Barocco "color miele", al quarto posto tra i comuni più grandi d'Italia, la cittadina siciliana si sviluppa su un territorio prevalentemente collinare a 152 metri sul livello del mare, sospeso tra montagne verdi e un mare cristallino. I gioielli del suo centro storico sono stati dichiarati Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO e rappresentano una manifestazione unica e inconfondibile del tardo-barocco siciliano. Lo splendore della città che oggi ammiriamo però, è il frutto di una totale ricostruzione, avvenuta dopo il terribile terremoto del 1693 che distrusse la Noto Antica. Furono chiamati gli artisti più brillanti dell'epoca da tutta l'isola, che la concepirono studiando le prospettive per renderla perfetta, così armoniosa da sembrare un'incantevole finzione.

Segui il link per il video ►►►

LE MERAVIGLIE - SICILIA dal sito di Raiplay Radio 3

I luoghi meravigliosi della Sicilia raccontati a Radio3 da scrittori, poeti, studiosi e artisti.

Segui il link per ascoltare i podcast ►►►

AD ALTA VOCE. Omero Antonutti legge "Il fu Mattia Pascal" di Luigi Pirandello, Premio Nobel per la letteratura, 1934

I podcast dal sito di Rai Play Radio 3 ►►►

AD ALTA VOCE. Pietro Biondi legge "Il Gattopardo" di Giuseppe Tomasi di Lampedusa

I podcast dal sito di Rai Play Radio 3 ►►►

ALTRI APPROFONDIMENTI VIDEO

Sereno Variabile. Sicilia dal sito di RaiPlay ►►►

Sereno Variabile. Alla scoperta delle bellezze di Catania dal sito di RaiPlay ►►►

Sereno Variabile. Palermo dal sito di RaiPlay ►►►

Sereno Variabile. Palermo dal sito di RaiPlay ►►►

Sereno Variabile. San Vito Lo Capo, Custonaci e Erice dal sito di RaiPlay ►►►

Sereno Variabile. Viaggio in Italia - Taormina dal sito di RaiPlay ►►►

Viaggio in Sicilia, alla scoperta della Costa dei Ciclopi dal sito di RaiPlay ►►►

Geo. Palermo dal sito di RaiPlay ►►►

Geo. Oltre il Barocco dal sito di RaiPlay ►►►

Geo. Acireale e Aci Trezza dal sito di RaiPlay ►►►

Linea Verde. Sicilia, da Selinunte ad Agrigento dal sito di RaiPlay ►►►

Linea Verde Life. Messina dal sito di RaiPlay ►►►

Linea Verde. Sicilia bedda dal sito di RaiPlay ►►►

Linea Blu. Sicilia - Siracusa dal sito di RaiPlay ►►►

Linea Blu. Sicilia - Capo d'Orlando dal sito di RaiPlay ►►►

Linea Blu. Sicilia - Cefalù dal sito di RaiPlay ►►►

Linea Blu. Le Isole Eolie: Alicudi e Filicudi dal sito di RaiPlay ►►►

Linea Blu. Sicilia: Agrigento dal sito di RaiPlay ►►►

Linea Blu. Pantelleria dal sito di RaiPlay ►►►

Linea Blu. Panarea dal sito di RaiPlay ►►►

Linea Blu. Stromboli dal sito di RaiPlay ►►►

Linea Blu. Isole Eolie - Lipari dal sito di RaiPlay ►►►

Linea Blu. Isole Egadi: Favignana e Levanzo dal sito di RaiPlay ►►►

Linea Blu. Isole Eolie: Salina e Panarea dal sito di RaiPlay ►►►

Videoricetta della Pasta alla Norma dal canale Youtube di GIALLO ZAFFERANO ►►►

Videoricetta della Caponata siciliana dal canale Youtube di GIALLO ZAFFERANO ►►►

Videoricetta degli Arancini di riso dal canale Youtube di GIALLO ZAFFERANO ►►►

Videoricetta dei Cannoli siciliani dal canale Youtube di GIALLO ZAFFERANO ►►►

ALTRI APPROFONDIMENTI

Scopri l'Italia - Sicilia dal sito dell'ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo ►►►

Turismo Sicilia: guida alla scoperta della regione dal sito del Corriere della Sera ►►►

Turismo: guida alla scoperta di Palermo dal sito del Corriere della Sera ►►►

Musei della Sicilia dal sito della Regione Siciliana ►►►

Le ricette tradizionali della Sicilia dal sito LA CUCINA ITALIANA ►►►

Informazioni

Data: Da Lun 1 Giu 2020 a Dom 7 Giu 2020

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura

Ingresso : Libero


1628